Utilizzando questo sito web si sta rispettando la nostra politica di utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta il nostro informativa sulla privacy e utilizzo dei cookie, dove puoi disabilitarli.

OK
it
pt en fr es de
Menu
Whatsapp

FUE POCO A POCO

La FUE è una tecnica di trapianto capillare poco invasiva, con un tempo di recupero molto corto ed eccellenti risultati. Ogni caso è sempre valutato individualmente durante la visita medica, il trattamento (medico e/o chirurgico) verrà proposto secondo il livello di calvizie.

  1. Arrivo del paziente al centro medico
  2. Fotografie
  3. Disegno delle zone donanti e delle zone riceventi
  4. Estrazione di unità follicolari dalla zona donante
  5. Preparazione delle unità follicolari
  6. Conservazione delle unità follicolari
  7. Pausa pranzo
  8. Impianto di unità follicolari
  9. Postoperatorio

 

1. Arrivo del paziente al centro medico

Il paziente sará ricevuto dal personale della nostra equipe e dopo il medico responsabile dell’intervento parlerá con il paziente e gli spiegherá il procedimento che si realizzerá durante la giornata, si definiranno gli ultimi dettagli  e si chiariranno possibili dubbi dell’ultimo momento.
La mattina dell’operazione è necesario fare una buona colazione ma sono proibiti il caffè (bere un decaffeinato) e gli alimenti grassi.

 

2. Fotografie

Si faranno foto della testa in posizioni predeterminate per il processo di documentazione chirurgico del paziente e per analizzare il risultato postoperatorio. Ogni paziente avrà una collezione di foto con tutte le tappe del suo trattamento. Queste foto sono realizzate dal personale medico, con una macchina fotografica professionale.

 

3. Disegno delle zone donanti e riceventi

Il disegno si stabilirà mediante un accordo fra il medico ed il paziente e rispettando dei parametri di normalità.
Il medico delimita con marcatori speciali le zone donanti e riceventi mediante un disegno orientativo. L’area di ricezione viene definita con il capello ancora nella sua posizione attuale. La zona donanate può essere parzialmente o completamente rasata.

 

4. Estrazione di unità follicolari dalla zona donante

Una volta circoscritta la zona donante (parte posteriore e/o laterale del cuoio capelluto), si applicherá un’anestesia locale. Non c’è bisogno di nessuna flebo e l’intervento si realizzerá interamente con anestesia locale, la quale produce una desensibilizzazione immediata della zona dell’intervento. In soli 2 secondi si ottiene una desensibilizzazione immediata, senza dover aspettare e pertanto si riduce al minimo il fastidio.

L’area donante è la regione dalla quale si estrarranno i capelli da trapiantare nella zona ricevente o calva. Questa zona non possiede il codice genetico della clavizie, per questo i capelli trapiantati non cadono. Il medico determina quali sono le migliori aree per estrarre i capelli in modo non traumatico, individuale e pulito.

I follicoli vengono collocati, secondo il numero dei capelli che contengono, in recipienti a bassa temperatura. Un contatore a sinistra del paziente, conta le unità follicolari; quindi il paziente potrà seguire tutto lo sviluppo del suo intervento.
L’estrazione si realiza utilizando strumenti chirurgici millimetrici chiamati “punchs”.
Hanno lati affilati ed un diametro che va da 0,75 a 0,90 mm secondo lo spessore del capello del paziente. Dopo essere state incise con i "punch”, le unità follicolari vengono estratte dal cuio capelluto con delle pinze speciali estremamente delicate.  Le unità follicolari estratte in una sessione di un giorno vanno da  1200 a 1500 unità follicolari secondo la densità di ogni paziente, che corrisponde a circa 2500 - 3500 capelli, variando da paziente a paziente a seconda della zona donante di ciascuno.
Alla fine dell’estrazione si ottiene un numero di unità follicolari che, all’essere moltiplicato per il mumero dei capelli in ogni innesto, ci darà il numero esatto dei capelli trapiantati.

 

5. Preparazione delle unità follicolari

Dopo l’estrazione, le unità follicolari si collocano in una soluzione per poter essere conservate e poterne mantenere la vitalità.
Un membro dell’equipe inizia la preparazione delle unità follicolari con uno stereoscopio e luci LED (per mantenere una temperatura adeguata). La preparazione ed il mantenimento delle unità follicolari sono la chiave per il successo del trapianto capillare.

 

6. Conservazione delle unità follicolari

Una corretta conservazione delle unità follicolari è fondamentale per la sopravvivenza dei follicoli, nel momento in cui, non si trovano più nel corpo.  Le unità follicolari devono rimanere idratate ed a temperatura idionea, in recipienti preparati a bassa temperatura per tutto il procedimento, fino al momento del trapianto.

 

7. Pausa pranzo

Il trapianto capillare dura in media da 5 a 7 ore, fra estrazione, pranzo e impianto.  Una volta terminato il processo d’estrazione, il paziente avrá una pausa di 30 minuti per pranzare e potrá mangiare qualcosa di leggero.

 

8. Impianto delle unità follicolari

In questa fase, si procederá all’impianto delle unità follicolari estratte e si eseguirà un’anestesia locale.  Il medico che impianta le unità follicolari definisce la profondità, angolazione (inclinazione) e direzione della crescita di tutti i capelli impiantati in ogni unità follicolare. (vedere implanters)

 

9. Dopo il Procedimiento

  • Si spiegheranno i passi da seguire dopo il procedimento.  
  • Verrà data al paziente una guida con tutte le istruzioni: cure postoperatorie, lavaggio e medicine da prendere durante la prima settimana.
  • A partire dall’8º giorno i follicoli saranno totalmente fissi.
  • Dopo il 15º giorno il paziente fará una vita normale, come se non avesse fatto nessun trapianto.
  • Dalla 3º alla 6º settimana, l’80% dei capelli trapiantati inizierà a cadere e questa è una fase in cui la maggior parte dei pazienti si preocupa e si chiede se il trapianto ha funzionato davvero.
  • Quello che bisogna fare in questa fase è non preoccuparsi e stare tranquilli, visto che, i capelli trapiantati cadono, ma il follicolo (radice) rimane perchè rinasca un nuovo capello più forte e vigoroso
  • Il paziente inizierá a notare cambiamenti bruschi nella crescita a partire dal 6º mese.
  • La crecita sará lenta e progressiva fino al 12º mese, dove potremo vedere il risultato in quasi il 100 % del capello trapiantati.
  • Il paziente ci invierá delle foto a 10 giorni dal trapianto, e poi al 3º, 6º e 9º mese
  • A partire dal 12º mese, il paziente verrá chiamato per una valutazione nello studio medico.  
  • I capelli trapiantati non hanno il codice genetico della calvicie e non hanno tendenza all’alopecia, per questo il risultato del trapianto capillare è per tutta la vita.