Utilizzando questo sito web si sta rispettando la nostra politica di utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta il nostro informativa sulla privacy e utilizzo dei cookie, dove puoi disabilitarli.

OK
it
pt en fr es de
Menu
Whatsapp

Aspetti psicologici della calvizie

La calvizie comune (AGA) è una caratteristica normale dal punto di vista biologico.

Tutti i tipi di calvizie patologica o no, a livello psicologico, colpiscono in maggior o minor grado le persone visto che la società dà un valore all’estetica ed ai capelli ben curati.

Per molte persone calve questo sembra essere un fatto inevitabile e non hanno problemi ad accettarlo. Ma per altri, il fatto di iniziare a perdere i capelli o diventare calvo può portare a situazioni di stress, ansia e persino depressione.

La calvizie ci fa sembrare più anziani di quanto siamo ed è un processo che lentamente ma progressivamente cambia poco a poco la nostra immagine. Per molti questo semplice fatto è inaccetabile e provano disgusto per la propia immagine. In casi più estremi arrivano perfino a cambiare stile di vita a causa di questo problema.

Entrambi i sessi vengono colpiti ma il benessere della donna viene maggiormente compromesso a causa dell’influenza socioculturale. Infatti mentre un uomo può accettare, anche se malvolentieri una calvizie precoce, per una donna questo problema può rappresentare una vera tragedia.

Per le donne puó essere perfino una causa di depressione visto che socialmente non è accettato che una donna possa diventare calva. Se non ne abbiamo mai visto nessuna è perché queste donne hanno trovato un qualsiasi rimedio al problema. Un trattamento che funzioni rapidamente, un’extension o perfino una parrucca. Ma non vedremo mai una donna calva per la strada.

Nell’ Alopecia non esistono strati sociali che soffrano meno di altri. Le persone famose che stanno sotto i riflettori non solo vengono colpite psicologicamente ma anche professionalmente e può anche cambiare loro la vita.  I giovani che vanno ancora all’università possono sentirsi a disagio con l’altro sesso o in situazioni sociali in cui si trovano ad essere l’unico calvo del gruppo. Vediamo quindi che non è qualcosa che colpisce solo un’età o uno strato sociale determinati.

Nonostante tutto è socialmente “accettato” che gli uomini diventino calvi. Esistono centinaia di casi in cui una testa pelata viene perfino considerata attraente.

Come possiamo vedere, molti uomini non danno eccessiva imporatanza alla loro calvizie e vivono la propria vita senza sentirsi particularmente colpiti. E la cosa migliore è che questo fatto realmente non li colpisce. Sebbene sia difficile da credere è più una questione di mentalità che di estetica.  

Che lei sia uomo o donna e si renda conto che la Alopecia sta condizionando la sua vita, che inizi un trattamento oppure no, la cosa importante è che possa avere una vita normale con o senza capelli.

Il momento in cui inizia la calvizie porta la persona a cercare vari trattamenti che nella maggior parte dei casi non sono effettivi.

Cuando il tratamiento farmacologico non funciona nei casi di calvizie particolarmente resisitenti, si può ricorrere a tecniche chirurgiche moderne praticate con eccellenti risultati da vari anni.  

Certamente la può colpire a livello estetico e fisico, ma le assicuriamo che è molto peggio come si vede lei che come la vedono gli altri.

Abbiamo la capacità di trovare difetti in noi stessi che altri neanche percepiscono. Quando ci guardiamo allo specchio, la prima cosa che facciamo è cercare quella piccola inperfezione che non ci piace.

È davvero così importante? Nel momento in cui ci colpisce è importantissimo.